Museo Giannini

di Marco Appugliese

 

All’entrata del Museo fa bella mostra l’avveniristica Giaur 750 Record del 1955, un prototipo realizzato per conto dell’industriale francese Jean Grousset dalla Giaur (GIAnnini-URania), sodalizio tra il costruttore Berardo Taraschi e la Giannini. Il prototipo da record, basato su un telaio Giaur con carrozzeria di ispirazione aereonautica, è motorizzato con un propulsore Giannini G2, munito di compressore volumetrico Roots in grado di sviluppare 115 CV a 7500 giri/min e di spingere il veicolo ad oltre 225 km/h.