Il ritratto

di Marco Appugliese

 

COME ATTENUARE ALCUNI DIFETTI DEI SOGGETTI OPERANDO IN FASE DI RIPRESA

 

 

Alcuni difetti del volto o della figura si possono attenuare adottando opportune tecniche di ripresa:

 

- naso importante: ruotare il viso frontalmente, sollevare il mento, abbassare il punto di ripresa.

 

- naso piccolo e schiacciato: ruotare il viso di tre quarti.

 

- naso aquilino: ruotare il viso verso l’obiettivo, usare luce diffusa.

 

- calvizie: riprendere leggermente dal basso, illuminare di meno la parte alta della fronte, tenere in ombra la parte posteriore della testa e non usare la luce d’effetto.

 

- viso largo: ruotare il viso di tre quarti e riprendere leggermente dall’alto.

 

- viso magro: posizione del viso frontale, utilizzare luce piena o diffusa con luce principale leggermente bassa.

 

- fronte alta o sporgente: far alzare la testa; abbassare un po’ il punto di ripresa.

 

- mento appuntito: sollevare il mento, abbassare la luce principale

 

- mento sfuggente: alzare leggermente la testa e riprendere leggermente dal basso

 

- doppio mento: la parte bassa del viso deve essere poco illuminata, far alzare un po’ la testa, adottare un punto di ripresa leggermente alto.

 

- rughe: utilizzare luce diffusa, abbassare leggermente la luce principale, evitare i primissimi piani.

 

- orecchie a sventola: ruotare il volto di tre quarti evitando di mantenere l’orecchio in vista in asse con l’obiettivo.

 

- occhi sporgenti: sguardo del soggetto verso il basso.

 

- occhi incassati: abbassare leggermente la luce principale; usare luce piena o diffusa.

 

- acne e foruncoli: usare luce continua e diffusa; nelle riprese in bianco e nero usare il filtro arancio-rosso

 

- figura pesante: usare l’illuminazione laterale, in modo da lasciare alcune parti in ombra; far posare il soggetto contro uno sfondo scuro